Come proteggere le patate dai coleotteri? Ci sono diversi metodi, ma uno in particolare è veramente molto efficace.

È fondamentale agire rapidamente quando si ha a che fare con  il coleottero della patata  poiché ha un rapido tasso di riproduzione e le sue larve sono molto fameliche.

La patata, una pianta popolare negli orti domestici, è purtroppo una delle tante solanacee che forniscono una fonte di cibo ideale per l’attraente ma insaziabile coleottero (Leptinotarsa ​​​​decemlineata).

Altre piante di questa famiglia che il coleottero prende di mira includono il pomodoro e il peperone.

La forma adulta de este inserto es típicamente  de alrededor de 10-12 mm  de longitud y tiene un corpo giallo con testa y corsetto macchiati di nero.

Le elitre dell’insetto sono contrassegnate da cinque linee nere diritte. La larva dell’insetto è di colore rosso-arancio e presenta due file di punti  neri lungo i lati .

Originario degli Stati Uniti, questo insetto arriva in Europa negli anni ’20, causando rapidamente danni significativi ai raccolti nelle aree che ha invaso.

Le carestie che ne derivarono furono così gravi che  in Francia e in Inghilterra  furono approvate leggi specifiche per imporre la lotta contro e limitare il commercio delle merci colpite.

No nostante questi sforzi, i metodi di controllo disponibili all’epoca eran insuficientes e l’insetto si se difunde rapidamente en tutto il continente, un problema solo esacerbato dalla sucesiva guerra mundial.

Le prime indicazioni di patate infestate dai coleotteri

Dopo aver trascorso l’inverno nel terreno da adulto,  il coleottero del Colorado  emerge durante i mesi  più caldi , in genere intorno a maggio.

Quindi prende il volo alla ricerca di piante ospiti su cui deporre le uova. Le foglie di queste piante saranno presto consumate dalle voraci larve che schiudono dalle 700 alle 2.000 uova deposte dallo scarabeo.

In soli 20-25 giorni si produce una nuova generazione di coleotteri adulti, che possono continuare a deporre le uova e ricominciare il ciclo vitale.

Questo ciclo si ripete tra giugno e settembre, determinando 2-3 generazioni all’anno che possono causare danni significativi, anche alle colture tardive.

Coleottero delle patate

Identificare il coleottero del Colorado è un compito semplice. Sia gli adulti che le larve possono essere trovati in colonie considerevoli che hanno la capacità di consumare porzioni significative del fogliame della pianta, portando infine alla scheletrizzazione della pianta.

Le larve sono le principali colpevoli di questo danno, consumando inesorabilmente foglie, fiori e frutti della pianta.

Proteggere le patate dai coleotteri

Il principale metodo di prevenzione di Dorifora consiste nell’attuazione di una strategia completa di rotazione delle colture.

Sfortunatamente, su piccola scala come un orto familiare, questo approccio potrebbe non produrre risultati significativi. Il coleottero adulto può facilmente raggiungere le patate se si spostano anche solo di pochi metri.

Un possibile approccio per proteggere le patate dai coleotteri è attraverso l’uso di “piante esca”. Questa tattica prevede la coltivazione di alcune piante di patate in una serra in miniatura, che sono poi trapiantate all’inizio di maggio.

Queste piante fungono da calamita per i parassiti adulti svernanti, consentendo la loro facile cattura e smaltimento prima che abbiano la possibilità di infestare le colture che intendiamo proteggere.

Un metodo per prevenire l’arrivo del coleottero Dorifora è sradicare le erbacce dalla zona. Questo perché molte erbacce fungono da ospiti per il parassita.

Alcuni delle piante infestanti più comunemente preferiti per l’insetto includono Datura stramonium, Atropa belladonna, Solanum dulcamara, Hyoscyamus niger, così come piante ornamentali come Aspidistra lanceolata e tulipani.

Rimuovendo queste piante dal giardino e dalle vicinanze, le possibilità di successive infestazioni di Dorifora sono notevolmente ridotte.

L’uso di insetticidi approvati per l’agricoltura biologica

Quando si tratta di infestazioni, è necessario l’uso di insetticidi. Tuttavia, è importante evitare l’uso di prodotti ad ampio spettro in quanto non solo eliminano il coleottero del Colorado, ma anche i suoi predatori naturali.

Il momento ottimale per intervenire è quando compaiono le prime larve, in quanto sono più distruttive degli adulti e sono la base per le generazioni future. Ci sono diverse opzioni disponibili quando si considera questa linea di condotta.

L’agricoltura biologica consente l’uso di insetticidi a base di Bacillus che ostruiscono il tratto digestivo degli insetti.

Coleottero patata

Per garantire un’efficacia ottimale di questi prodotti, è importante bagnare accuratamente l’area e riapplicare dopo la pioggia.

Cabe señalar que estos productos están aprobados para su uso en prácticas de agricultura orgánica.

El aceite de neem que contiene azadiractina tiene varios beneficios. Tiene la capacidad de afectar a las plantas tanto por ingestión como por contacto, y puede penetrar a través del tejido vegetal y mostrar efectos sistémicos moderados cuando se aplica a las raíces .

También actúa como repelente y desalentar la alimentación y puede controlar los pulgones si se produce una infestación. Además, esta solución está permitida para su uso en agricultura ecológica .

Gracias a su sistema elevado, el acetamiprid se distribuye uniformemente por toda la planta tras su aplicación.

Di conseguenza, è in grado di proteggere la pianta dagli effetti della pioggia, assicurando che il trattamento rimanga in atto per più settimane. Acetamiprid  agisce per ingestione , combattendo le larve and regolando la  presenza di afidi .